IY 9.98

La nuova barca è studiata specificamente per divertenti navigazioni sportive e particolarmente dedicata alle regate a compenso (ORC e IRC) senza precludere la possibilità di essere utilizzata per brevi crociere. Grande attenzione è stata posta nel creare una barca performante ma al tempo stesso non complicata da portare. Il fattore caratterizzante del concept è stato dunque la ricerca dell’equilibrio tra i vari usi, dalle regate a bastone alle regate costiere piuttosto che alle navigazioni cruise, per la realizzazione di un vero all-round con un bilanciamento ottimale tra le prestazioni di bolina e poppa, con venti forti o leggeri.

Il design  è frutto dell'opera del Chief Designer di Italia Yachts, il Naval Architect Matteo Polli, già forte delle precedenti esperienze sia in Italia Yachts che nella progettazione dell'M37, una della barche più vincenti della storia dell'ORCi. Matteo Polli si è avvalso per la parte di analisi fluido dinamica della collaborazione di Matteo Ledri (tra i pochi italiani ad essere coinvolti nell'ultima edizione della Coppa America - CapeHornEngineering) e del designer Kristian Macchiut (KMD) per il design di interni ed esterni.
La particolare geometria permette di avere linee d'acqua molto sottili e uscite molto tese a barca dritta a tutto vantaggio delle andature portanti, mentre all'aumentare dello sbandamento le linee si allargano per garantire maggiore stabilità di forma mantenendosi simmetriche. Un dislocamento medio leggero consentite un ottimo rapporto prestazioni/rating per un corretto posizionamento di Italia 9-98 nella flotta dei suoi pari lunghezza.

Gallery