IY 13.98

Italia 13.98 offre possibilità illimitate. La sintesi dell’eleganza delle linee pulite e potenti di Italia 13.98 si sposa con la preziosa cura dei dettagli degli interni per definire un nuovo livello di luxury yacht. Tecnologia e performance si incontrano, alla ricerca di un connubio tra il cuore classico e le linee moderne, come da tradizione Italia Yachts. Dopo il varo avvenuto nell’estate del 2012, Italia 13.98 ha ricevuto numerosi riconoscimenti e premi internazionali, divenendo “Barca Europea dell’Anno 2013” categoria Luxury Cruiser nel concorso “European Yacht of the Year 2012-2013”, votata dal pubblico “Regina del Salone Internazionale della Nautica di Genova 2012” e vincitrice del “Nautical Design Awards 2012” dell’ADI per l’interior design.
 

Italia 13.98 è un luxury cruiser yacht progettato per consentire da un lato ottime performances durante la navigazione a vela e dall’altro garantire massimi livelli di confort a bordo. Veloce e perfettamente bilanciato, Italia 13.98 è facile da condurre con grande controllo e sicurezza anche da un equipaggio ridotto. L’ergonomia e la leggerezza delle manovre consentono una precisa regolazione delle vele, alla ricerca delle massime velocità. Ampi spazi in pozzetto, la comoda tuga piatta, numerosi spazi di stivaggio, i luminosi interni rifiniti in pregiato legno di teak rendono piacevole la vita a bordo fatta di raffinatezza ed eleganza.

L’intera coperta è libera da cime, che appaiono solo in prossimità dei sei winches. Il trasto randa scorre sotto il piano del pozzetto. I 15 osteriggi sono tutti “flush deck”. La passeggiata è libera dalle sartie, grazie alla diagonale interna e al percorso a “T” rovesciata della scotta randa; la scaletta per il bagno è nascosta all’interno della plancetta reclinabile, la zattera autogonfiabile in un apposito gavone e il tavolino esterno è pronto all’uso, stivato all’interno del gavone al centro del pozzetto. Anche il tamburo del rollafiocco è sottocoperta e le drizze sono raccolte sotto il tambuccio a scomparsa, così come lo spray hood, integrato in coperta.

Solida e sicura
Attente scelte progettuali conferiscono a Italia 13.98 la massima rigidità strutturale, unitamente ad una notevole leggerezza. Scafo e coperta sono costruiti in sandwich con anime in pvc a densità differenziata a seconda delle esigenze costruttive. Per le pelli sono previsti vetro E (mat, stuoie e rinforzi unidirezionali) impregnati con resina vinilestere. La laminazione viene eseguita a temperatura controllata tra i 16°C e i 25°C. In corrispondenza dell’attrezzatura di coperta, vengono inserite delle piastre di rinforzo. La fascia centrale dello scafo viene realizzata in laminato pieno per migliorare la resistenza agli sforzi concentrati ed evitare fenomeni di delaminazione. Tutte le paratie sono in compensato marino da 15 a 25 mm e sono incollate e fazzolettate allo scafo, alla struttura interna ed alla coperta. Quest’ultima viene sovrapposta allo scafo, incollata con adesivo strutturale e fazzolettata internamente.

Lo scafo
All’interno dello scafo viene posizionato un ragno strutturale con rinforzi in carbonio laminato su stampo femmina, incollato e fazzolettato, scarica gli sforzi dell’albero e delle sartie. Sullo stesso vengono posizionate paratie e mobili. È previsto un aggancio adeguatamente dimensionato sul fondo scafo per il cavo di alaggio (optional). Scafo e coperta hanno superfici in gelcoat; il ponte e le zone calpestabili sono rifinite con antisdrucciolo ricavato da stampo. Le panche e il fondo del pozzetto sono rivestite in teak da 10mm.

Appendici e controllo numerico
Ogni esemplare di Italia 13.98 è - di serie - pronto a dare già le massime performance. Il bulbo, imperniato alla struttura con bulloni passanti, è costituito da una performante pinna a “T” con lama in acciaio rivestita da una carenatura in VTR realizzata a controllo numerico, accorgimento che, unitamente alle prese a mare a filo, rende l’opera viva già perfettamente liscia e idrodinamicamente efficiente, virtualmente pronta per regatare; il siluro è una fusione di piombo con 3% di antimonio.
Ben 3 tonnellate di zavorra in chiglia donano all’imbarcazione un momento raddrizzante ottimale, a tutto vantaggio di una comoda ed efficace navigazione. La pala del timone è laminata in vetro/carbonio con anima in pvc su stampo femmina. L’asse del timone a sezione circolare biconica è in anticorodal 6082 anodizzato con 3 lame di sostegno. La timoneria a doppia ruota è a frenelli con colonnine contenenti pignone e catena. Il settore è in alluminio montato sull’asse. Le due ruote del timone di diametro 90 cm sono in in vetroresina verniciata. Le boccole sono autoallineanti su rulli.


 

Gallery