IY 15.98

La nuova barca Italia Yachts 15.98, già vincitrice della "Barca migliore dell'anno al Salone di Genova" ha ricevuto la nomination quale Barca Europea dell'anno 2015 nella categoria Luxury Yacht (solo 4 barche selezionate).

Nel progetto di Italia 15.98 rivive la tradizione dei grandi fast cruiser oceanici attualizzata secondo le più moderne conoscenze nel campo dell’idrodinamica e dello studio sulle carene. Lo scopo principale di tutto il progetto è ottenere una barca completa e all round, con prestazioni da fast cruiser ma comportamento in mare da barca oceanica. Il tutto racchiuso in forme classiche e al contempo originali, frutto di un approfondito studio sui concetti e sulle forme che hanno reso immortali le più belle barche prodotte nella storia. Una barca a vela sincera e affidabile, nelle forme come nella realizzazione, dove poter vivere lunghi periodi assaporando tutte le gioie che la crociera a vela saprà offrirvi.
Ogni dettaglio è progettato per lunghi viaggi a bordo
Nel progetto di Italia 15.98 rivive la tradizione dei grandi fast cruiser oceanici attualizzata secondo le più moderne conoscenze nel campo dell’idrodinamica e dello studio sulle carene. Lo scopo principale di tutto il progetto è ottenere una barca completa e all round, con prestazioni da fast cruiser ma comportamento in mare da barca oceanica. Il tutto racchiuso in forme classiche e al contempo originali, frutto di un approfondito studio sui concetti e sulle forme che hanno reso immortali le più belle barche prodotte nella storia. Una barca a vela sincera e affidabile, nelle forme come nella realizzazione, dove poter vivere lunghi periodi assaporando tutte le gioie che la crociera a vela saprà offrirvi.
Piano velico
Con un armo a 19/20 e tre ordini di crocette acquartierate di 20 gradi, il piano velico rappresenta un accurato compromesso tra prestazioni, stabilità e facilità di conduzione, anche alle andature portanti tipiche delle lunghe traversate oceaniche. L’architettura navale non subisce alcun limite dettato dagli interni. Infatti, la posizione arretrata dell’albero favorisce un notevole sviluppo della J (6,40 metri) che, insieme all’attacco alto dello strallo, offre un triangolo di prua importante, ottimo per garantire potenza con mare formato e per armare grandi Code 0 o generose vele da lasco; inoltre, il piano velico è stato appositamente studiato per armare una trinchetta “vera”, cioè dotata della corretta superficie e delle giuste proporzioni per risultare davvero efficiente.

Gallery